PRIMO LAVORO DA INFORMATICO - meglio una piccola o una grande azienda?

Dopo aver partecipato a una bella discussione on line su quale fosse la migliore scelta per il primo lavoro per un programmatore,  ho deciso di ripubblicare la mia risposta anche sul blog. 

Su Facebook troverete il thread originale. 

In questi giorni mi domando spesso se per una persona che deve affacciarsi al mondo del lavoro sarebbe meglio aspirare ad entrare in una grande azienda o è indifferente?

La mia riposta: 

Ho lavorato in due aziende medie e in una più piccola. Il primo assunto é fare ciò che ti piace, a quel punto starai bene ovunque.

Da un punto di vista qualitativo, le aziende grandi non preferiscono tecnologie cutting edge e anzi preferiscono la stabilità di tecnologie consolidate su cui hanno investito soldi e skill. I progetti che realizzano sono generalmente di system integration (… gestionali) con alti carichi di utenti e dati. In una grande azienda il lavoro può essere bello o brutto a seconda di com’é il capo, ma tieni presente che sei solo un numero. Ovviamente ci sono tante eccezioni a quello che ti ho detto.

In una startup o piccola azienda cambia tutto. I progetti in genere o hanno il requisito di consegnare subito (se é un’azienda di consulenza) o di essere belli e fighi (se cerchi di vendere un prodotto tuo). Hai più controllo su ciò che puoi fare, puoi decidere come farlo, spesso lavorando con lo strumento che ritieni più giusto per il tuo lavoro. In termini di soldi puoi guadagnare più o meno rispetto ad un enterprise, soprattutto se l’azienda é tua. Di sicuro impari tanto perché dovrai capirne non solo di software ma metterai la mano a marketing, pubblicità, social, etc. Insomma ce n’é per tutti. 
Anche qui ci sono le dovute eccezioni.

In ogni caso non considerarti mai arrivato: continua a fare colloqui con le aziende che reputi più interessanti, e migliora sempre il tuo “saldo mensile”. Nessuno ti darà un aumento perché sei un dipendente “fedele”!

Mentre sono sul treno, di ritorno da una trasferta di lavoro, ho aggiunto un altro pezzo di ragionamento. Lavorando in una big corporation cosa si guadagna? A parte i soldi, intendo.

In una big si impara a lavorare con metodo, a fare stime. Si impara anche a fare un mucchio di soldi (non voi, il progetto!) su decisioni tecniche anche un po’ obsolete.

In una piccola azienda invece si imparano gli strumenti più alla moda, si ha la possibilità di entrare a contatto con ambienti più vivaci, dove si seguono i trend. Forse l’aspetto tecnico conta di più.

Se non pensiamo per un attimo al primo ma al secondo, successivo lavoro, forse da un’azienda piccola é più facile saltare a un’azienda grande. Viceversa, da una grande azienda che ti da stabilità, ma ti insegna cose vecchie, bisogna fare qualche sforzo in più se si vuole andare verso aziende più piccole (o si vuole fondarne una).

Related Posts: