I libri motivazionali funzionano?

In una discussione con alcuni miei amici abbiamo iniziato a parlare di libri che stavamo leggendo in questo periodo, e ne è nato un discorso sui libri motivazionali (quei libri che ti insegnano a essere una persona migliore).

Enrico sta leggendo Miracle Morning, trasforma la tua vita un mattino alla volta prima delle 8:00. E’ uno dei libri che ho nella lista quindi sono estremamente curioso.

miracle morning

Tuttavia, io ho una “politica” per cui non compro un nuovo libro se prima non ho finito il precedente, e sto ancora leggendo Chi ha e chi non ha, Storie di disuguaglianze libro a tratti pesantuccio e a tratti molto leggero che parla di disuguaglianza economica (non sociale).

Chi ha e chi non ha

Tra i capitoli si parla, ad esempio, di:

  • come si fa a misurare se una nazione è composta da ricchi o poveri;
  • chi è stato l’uomo più ricco della storia;
  • come interpretare le migrazioni di massa dei nostri giorni;
  • perchè solo 8 club di calcio dopo il 2001 sono diventati ricchissimi e gli altri annaspano;
  • Stati Uniti e Argentina sono partiti dalla stessa condizione economica, nel 1800. come mai ora sono così diverse? cosa è successo?

Da qui in poi il mio articolo assume un tono più colloquiale, anche per rappresentare meglio le cose che ci siamo detti.

Michele (non io) - ho una domanda per voi. Leggendo tanto e provando a correggere alcune abitudini, non vi capita di non riuscirci? Ovvero di riuscirci solo all’inizio quando ci s’impone di cambiare qualcosa, ma poi appena cambia una virgola nella routine le cose lette vengono abbandonate. La domanda è quante volte le metodologie lette poi le avete davvero applicate nella vita quotidiana.

Io - A me questo capita con lo sport… specialmente quello che faccio da solo. Avevo preso la bellissima abitudine di andare a correre alle 19 tutte le sere … un’oretta di corsa. Poi una volta è venuto a piovere, un’altro giorno c’era un servizio da fare, poi un’altra cosa… e alla fine mi sono demotivato.

Enrico - In effetti a ripensarci forse non ci sono mai riuscito semplicemente leggendo, anzi non ricordo proprio di aver mai ottenuto risultato. Di sicuro mi è capitato di cambiare abitudini nella mia vita ma ci sono riuscito quasi inconsciamente, perché ero fortemente motivato a raggiungere un obiettivo. L’ho fatto senza pianificare niente, semplicemente sono cambiato in base ad un desiderio e ad un’esigenza, quindi in maniera naturale. La cosa complicata, dove i libri possono aiutarti, è pianificare e forzare il cambiamento, ossia possono ispirarti in qualche modo e rafforzare qualcosa che stavi già pensando.

Io - Un libro che è riuscito a cambiare qualcosa è stato è facile smettere di fumare se sai come farlo: avevo provato a smettere di fumare altre volte prima, ad esempio diminuendo le sigarette o smettendo di punto in bianco, e poi sono sempre tornato a fumare. Con il libro invece ho fumato fino all’ultima pagina, l’ho finito e mi sono chiesto: “mah?!” dopodiché non ho mai più fumato.

E' facile smettere di fumare se sai come farlo

Ho fumato per un periodo circa 10 anni fa. Troppo tardi per arrabbiarsi ora, mamma :)

Michele - Waaa sta cosa di quel libro mi ha sempre intrigato, perchè non sei il primo che me lo dice. E’ incredibile.

Io - In quel caso penso che mi abbia dato delle motivazioni psicologiche profonde che mi hanno fatto decidere di non prendere mai più una sigaretta. Quasi a dire “sono un cretino se fumo ancora”. Ma ammetto che ero fortemente determinato a smettere già di mio. Altri amici a cui ho passato il libro e che non erano davvero intenzionati a smettere mi hanno detto tutti la stessa cosa: arrivati a metà libro si sono accorti che se avessero continuato avrebbero smesso davvero, … e hanno smesso di leggere. In generale comunque non vado molto dietro a questi libri motivazionali. Ho sempre paura che raccontino fuffa. Però se anche per 1 settimana mi fanno diventare una persona migliore, un tentativo bisogna farlo.

Enrico - Ad esempio, avevo iniziato a svegliarmi prima perché mi rendevo conto la mattina passava troppo velocemente e non riuscivo a fare tutte le cose che volevo. Poi sono capitato su questo libro che ha confermato alcune intuizioni che avevo, mi ha spiegato anche un possibile metodo da adottare per poter ottenere di più. Ora lo adatterò un po’ alle mie esigenze, però diciamo che ti dà una possibile strada da percorrere e ti suggerisce alcune riflessioni alle quali può darsi saresti arrivato da solo, ma anche no.

Michele - E’ logico che se è un argomento che già stai approfondendo, il risultato viene massimizzato. Quindi il concetto è tutto lì, questi libri aiutano quando sei pronto a recepirne l’insegnamento o le idee che ti propongono.

Enrico - Si, sono strapieni di fuffa, nel ho letti abbastanza da capire come prendermi solo i punti salienti. Questi libri sono fatti per abbracciare un pubblico ampio e persuadere le menti di persone che vanno dalla casalinga di 60 anni al ragazzino di 16 anni. E’ normale che ti devono indorare la pillola in mille modi, ripeterti i concetti in mille salse fino a convincerti che quello che dicono è giusto; anche in questo, ad esempio, alcuni capitoli sono proprio l’identica copia di un altro, riformulato con esempi o strutturando il pensiero in ordine inverso. Alla fine si leggono velocemente proprio per questo :) Vi posso dare un’altra informazione: il libro più bello che ho letto è REWORK

Rework

  • IO - letto anch’io!

  • Enrico - l’ho apprezzato oltre per quello che dice anche perché è scritto in maniera essenziale, va dritto al punto senza perdersi in mille chiacchiere.


Qui si conclude la discussione “aulica”, poi da buoni amici abbiamo iniziato a parlare d’altro.

Mi piacerebbe sapere da voi, c’è qualche libro motivazionale che avete letto? Che giudizio ne date? Fatemi sapere la vostra nei commenti. Buon lavoro!

Related Posts: