"ma... cosa intendete per testing?" - una breve introduzione al testing software

Mi chiedeva Emanuele su Quora:

…posso sapere con una certa precisione cosa intendete con testing? Questa cosa mi ha incuriosito e mi piacerebbe conoscerne di più.

Per testing si intende un’esecuzione del codice per assicurarsi che faccia esattamente ciò che viene richiesto.

Esistono sostanzialmente due tipi di testing, manuale e automatico. Il testing manuale è quello che fa un programmatore dopo che ha sviluppato il codice: lancia l’applicazione e verifica che faccia ciò che dovrebbe. A volte sono altri utenti in carne ed ossa a fare il test dell’applicazione.

Il testing manuale è efficace e immediato se l’app è semplice o di piccole dimensioni: al crescere della complessità potrebbe essere lungo in termini di tempo, e impreciso nei risultati.

Esempio: un’app per prenotare visite mediche. Immaginiamo di aver realizzato la funzionalità di modifica della data di una visita. Se faccio l’edit di una visita e seleziono una data e un orario che già sono state prenotate da qualcun altro, il sistema deve rispondere che l’orario richiesto non è disponibile. Riesci a immaginare quanto tempo serva per poter rieseguire questo caso di test, ogni volta? (Ti aiuto: bisogna prima creare una visita… poi crearne una seconda… poi prendere la prima e impostare la data e l’orario della seconda… e verificare il messaggio di errore)

Passiamo al test di tipo automatico. Innanzitutto viene scritto in un linguaggio di programmazione vero e proprio. Nel test viene definito il setup iniziale (es. crea DUE visite nel sistema) e poi viene eseguito il test vero e proprio, ossia cerca la prima visita, e cambia la data e l’orario a quello della seconda.

Infine, controlliamo che il sistema abbia restituito l’errore. Se è accaduto, il test ha avuto successo (si, se il sistema risponde correttamente che un’operazione non si può fare, è un caso di successo!). Se così non fosse, il test dovrebbe fallire.

Quali sono gli svantaggi di questo approccio?

  • che il test lo può scrivere solo un programmatore,
  • per scrivere il test ci vuole del tempo un po’ più lungo della mera esecuzione;
  • inoltre, se cambia l’applicazione, bisogna cambiare anche i test relativi.

I vantaggi, invece, sono un aumento della qualità generale e un’efficienza nell’esecuzione, anche in termini di tempo. Ad esempio, è prassi eseguire tutti i test ad ogni modifica del sistema, per assicurarsi di non aver rotto aree dell’applicazione collegate con quella che stiamo modificando e che difficilmente andremmo a testare “manualmente”.

In questa risposta ho dato una visione molto generica del software testing; esistono tante altre sotto-aree (integration, unit, e2e…) e tecniche da conoscere, ma il senso generale è che si, un computer può fare dei test al posto tuo, è molto più veloce di te, e ne guadagni in qualità.

Link alla domanda originale

Related Posts: