Essere programmatori e vivere di progetti propri

Inauguriamo una nuova sezione, ossia “Michele risponde” :)

Mi capita spesso di rispondere a domande su gruppi facebook o nei forum, tanto vale appuntarsele anche qua.

Mi prendo la libertà di modificare un po’ le domande se sono lunghe.

Domanda:

[…] Salve ragazzi, forse oggi andrò un po’ OT, perché vorrei chiedervi un consiglio più a livello personale che tecnico.
Sono un ragazzo di 17 anni e da un anno a questa parte mi sono buttato sull’informatica perché lo trovo un settore abbastanza meritocratico, perciò in questo anno ho imparato i linguaggi per creare grafiche di pagine web (html;css) e ho iniziato un progetto che fino ad ora va bene.
In questi mesi ho pensato molto a come muovermi ed ampliare le mie conoscenze, e dopo vari ripensamenti, per questo negli ultimi tempi ho deciso di imparare C (un linguaggio che opera strettamente “vicino” all’hardware, per imparare le fondamentali logiche e operazioni dei computer)
Premetto che io non voglio aumentare le mie skills per poi assicurarmi un posto di lavoro, perché non vorrei diventare un dipendente, ma sviluppare in proprio i miei progetti e magari, perché no, un giorno viverne di essi .
Ora arriviamo al punto, sto imparando C, forte solo di una ottima/discreta base di matematica, sono arrivato a trattare argomenti quali puntatori e strutture dati, però spesso penso che ha una applicazione, non so da dove partire, cioè per intenderci, io imparo le nozioni per definirmi anche un buon/discreto conoscitore di, ma una volta apprese quelle, non so da dove partire per sviluppare qualche mio programma in proprio, pecco di ispirazione e mi scoraggio e tra me e me penso “per quale motivo stai imparando il C se non hai nessun fine/scopo o anche idea di applicazione?”
Io ora chiedo se a qualcuno di voi sia già capitata una cosa del genere, come vi siete mossi, quale settore dell’informatica può essere un potenziale, un fondamento da cui poter costruire qualcosa, insomma una fonta di ispirazione per iniziare a mettersi in proprio.

Risposta:

Uhm. Ci vedo due cose distinte. Imparando il C diventi un ottimo tecnico: si può vivere già di quello, magari lavorando per altri. Questo da solo è un ottimo piano B da mettere in pratica finchè non hai idee che ti prendono al100%.

Tu però hai altre ambizioni, ossia realizzare i tuoi progetti e vivere di quello. E ti mancano i progetti. Come tirarli fuori?
La cosa più semplice che mi viene da consigliarti é di creare software che risolve i tuoi problemi. Esempio di problema: quando tira il vento forte nel paese in cui vivo, questo mi distrugge il giardino. S_oluzione_: ho scritto un programma che mi avvisa quando sta per arrivare quel tipo di vento.

Io non ho inventato nulla, le App per il meteo esistono da sempre; ma avevo un’esigenza particolare e nessuna app all’epoca me la risolveva, così ho inventato la mia soluzione. Magari serve anche ad altri? Girando un pò per la rete devi essere bravo e fortunato a trovare qualcuno disposto a pagare per i tuoi software.

E qui viene la parte difficile: farsi pagare é una delle cose più difficili in assoluto. Che sia 1€ o 10000€, il furbo che “ci prova” lo trovi sempre. Alcuni dicono che mettersi in proprio é difficile proprio perché bisogna continuamente trovare clienti, lavorare per loro, e perdere una quantità di tempo immane per farsi pagare

E per finire: l’informatica (a livello di tecnici) non é meritocratica. Va avanti non il più bravo (tranne forse in Mozilla e in Google) ma chi da meno problemi al boss, ossia quello di cui ci si può fidare. Questo l’ho appreso sulla mia pelle dopo qualche anno di esperienza, e ovviamente vale in contesti aziendali. Nel momento in cui avrai tu un’azienda coi tuoi fantastici software, chi promuoverai come “capo team”? il più bravo a organizzare il gruppo, o il più bravo tecnico che hai? Scoprirai che le due figure di solito non coincidono.

Un ultimo consiglio, che do sempre a chi vuole organizzare qualcosa in proprio: partecipa a uno Startup Weekend. Ne organizziamo uno anche a Salerno, anche se ancora non abbiamo una data certa. Lì troverai tutto ciò che cerchi: persone che vogliono fondare la loro azienda, idee innovative, e come realizzarle dal punto di vista pratico (validazione, business plan, analisi dei competitor, stima dei tempi, etc.)

In bocca al lupo!

Related Posts: